Immagine di un mare
Supporto e assistenza alle aziende per le autorizzazioni ambientali
Le autorizzazioni ambientali costituiscono l’esito di un procedimento autorizzatorio mediante il quale un’autorità competente analizza nuovi progetti di impianti da realizzare o richieste di svolgere attività a rilevanza ambientale presentati da soggetti interessati e ne giudica la ammissibilità, secondo criteri di conformità a predeterminati criteri tecnici, e ne conferma i progetti o l’esercizio a prescrizioni di vario genere.

La nostra consulenza prevede il supporto alle aziende e l’assistenza per ottemperare alle prescrizioni derivanti dalle autorizzazioni stesse (controlli analitici e valutazione scientifica dei risultati, elaborazione di piani di controllo e monitoraggio, redazione di procedure di controllo operativo, ecc.). Le tipologie di autorizzazioni che è possibile richiedere variano da quelle settoriali come per gli scarichi idrici e le emissioni in atmosfera a quelle per attività complesse e integrate come le autorizzazioni uniche ambientali e le autorizzazioni ambientali integrate. In questi casi l’autorizzazione costituisce l’esito di un procedimento integrato volto alla valutazione degli effetti sull’ambiente delle attività indirizzato al perseguimento dell’interesse ecologico da parte della pubblica amministrazione.
Immagine di una fabbrica
Chi deve richiederla

Le aziende con caratteristiche che rispondono ai requisiti stabiliti in Allegato VIII (impianti di competenza regionale) ed in Allegato XII (impianti di competenza statale) del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. Per l’A.I.A. sono individuate le seguenti categorie industriali: attività energetiche; produzione e trasformazione di metalli; industria dei prodotti minerari; gestione dei rifiuti; altre attività (cartiere, allevamenti, macelli, industrie alimentari, concerie, ecc.).
Cosa prevede l’A.I.A.

L'autorizzazione integrata ambientale ha finalità di prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento e garantisce l’applicazione di misure finalizzate ad evitare e/o comunque ridurre le emissioni delle attività nell'aria, nell'acqua e nel suolo, comprese le misure relative ai rifiuti, per conseguire un livello elevato di protezione dell'ambiente nel suo complesso.
Quanto dura l'autorizzazione

L’A.I.A. ha validità di 10 anni. Per premiare le aziende che hanno ottenuto una certificazione ambientale volontaria secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004 la validità è prorogata a 12 anni e a 16 anni se l’impianto industriale è registrato secondo il regolamento europeo EMAS.
Prospettica offre
Prospettica segue le aziende nei procedimenti di rilascio, modifica sostanziale o rinnovo delle autorizzazioni integrate ambientale. L’assistenza alle aziende comprende la gestione delle relazioni con l’ente di controllo e l’assistenza per ottemperare alle prescrizioni derivanti dalle autorizzazioni stesse.
  • Sopralluoghi aziendali e raccolta dati per la predisposizione della domanda di richiesta
  • Elaborazione della documentazione prevista per il rilascio secondo la modulistica definita dalle regioni
  • Confronto con le BAT di riferimento e per le attività per cui sono disponibili e conclusioni
  • Raccolta dati ed elaborazione della Verifica di Sussistenza della Relazione di Riferimento
  • Raccolta dati ed elaborazione della Relazione di Riferimento
  • Monitoraggio e controllo dei processi con elaborazione di procedure di gestione e strumenti di raccolta dati ambientali
  • Redazione di piani di monitoraggio e controllo
  • Pianificazione e realizzazione di controlli analitici
  • Elaborazione dati di performance ambientali e supporto alla compilazione e trasmissione della comunicazione obbligatoria annuale (report IPPC)
  • Supporto alla compilazione e trasmissione della Dichiarazione E-PRTR
Immagine di uno scolo
Chi deve richiederla

La disciplina sull’A.U.A.si applica alle piccole e medie imprese (PMI), oltre che agli impianti non soggetti alle disposizioni in materia di Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.).
Cosa prevede l’A.U.A.

La domanda di A.U.A .deve essere presentata dal richiedente al SUAP alla scadenza del primo titolo abilitativo sostituito, nonchè in caso di rinnovo o aggiornamento di uno dei titoli in questione. L’assistenza di Prospettica alle aziende comprende la gestione delle relazioni con l’ente di controllo
Quanto dura l'autorizzazione

L’A.U.A. dura 15 anni dal rilascio. Il rinnovo deve essere richiesto almeno 6 mesi prima della scadenza, presentando la relativa domanda al SUAP. Le tempistiche e le modalità procedurali sono uguali a quelle previste per il primo ottenimento dell’A.U.A.
Prospettica offre
Prospettica segue le aziende nei procedimenti di rilascio, modifica sostanziale o il rinnovo dell’autorizzazione unica ambientale (A.U.A) che comprende i seguenti titoli abilitativi in materia ambientale richiamati dall´articolo 3 del DPR 59/13. Il supporto prevede sopralluoghi aziendali e raccolta dati per la predisposizione della richiesta e l’elaborazione della documentazione prevista per il rilascio (secondo la modulistica definita delle regioni).
  • Autorizzazione agli scarichi
  • Comunicazione preventiva di cui all´articolo 112 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n° 152, per l´utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue provenienti dalle aziende ivi previste
  • Autorizzazione alle emissioni in atmosfera
  • Autorizzazione generale
  • Comunicazione o nulla osta di cui all´articolo 8, commi 4 o comma 6, della legge 26 ottobre 1995, n° 447
  • Autorizzazione all'utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura
  • Comunicazioni in materia di rifiuti di cui agli articoli 215 e 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n° 152.
Immagine di un laboratorio chimico
Immagine di un misuratore
Controlli analitici
La realizzazione di analisi di laboratorio può consentire all’organizzazione di raccogliere dati utili al monitoraggio dei processi o di verificare la conformità a dei valori limite, o il rispetto di limiti imposti da leggi o atti autorizzativi.
Prospettica aiuta le organizzazioni nella definizione e pianificazione di tali controlli, nella valutazione dei risultati e nel mantenimento delle scadenze imposte da prescrizioni autorizzative.

  • Valutazione degli esiti dei controlli analitici dei parametri che caratterizzano le emissioni in atmosfera
  • Valutazione degli esiti dei controlli analitici dei parametri che caratterizzano gli scarichi idrici
  • Valutazione degli esiti dei controlli analitici dei parametri che caratterizzano i rifiuti
  • Valutazione degli esiti dei controlli analitici dei parametri e caratterizzazione ambientale